Tesseramento 2024

13 Marzo 2024

LO SME CONFERMA QUANTO PROSPETTATO DAL SAM SULL’INDENNITÀ DI PRESENZA FESTIVA: ADESSO SANARE E CORRISPONDERE IL DOVUTO AGLI AVENTI DIRITTO DAL 1 GENNAIO 2022.

La corresponsione dell’indennità di presenza festiva, cumulabile con il compenso di lavoro straordinario, il compenso forfettario di guardia e, durante i viaggi, con indennità di marcia ovvero di missione è un dato di fatto ben sancito dal DPR n.56/2022 e dal recepimento dello stesso da parte di Persomil.

Tuttavia, da alcune segnalazioni degli iscritti al SAM effettivi in diversi E/D/R, sembrerebbe che tale indennità non venga ancora ad oggi corrisposta nel senso indicato.

Il SAM ha già interessato lo Stato Maggiore dell’Esercito circa talune anomalie in riferimento alla corresponsione dell’indennità festiva affinché il diritto a percepire il compenso derivante diventi un fatto e siano calcolati in modo corretto tutte le posizioni dal 1 gennaio 2022

Nel merito, lo SME ha risposto che nella recente Direttiva 8002 sull’istituto dello straordinario e compensi connessi all’orario di lavoro, pubblicata lo scorso 26 febbraio, il recepimento di quanto sancito dal DPR 56/2022 sull’indennità in parola risulta inequivocabilmente chiarito.

Nella stessa, infatti, viene specificato che al personale, nei gradi da Graduato a Capitano, che presta attività lavorativa in giornata festiva compete dal 1° gennaio 2022 l’indennità di € 14,00 e che tale indennità risulta cumulabile con altre indennità.

Lo SME ha dato conferma che condurrà una specifica attività informativa in materia, volta a rendere edotti i Comandanti e tutto il personale circa le ulteriori novità introdotte nella recente direttiva di forza armata.

Nel frattempo il SAM invita gli iscritti che avessero qualsiasi dubbio al riguardo, a contattare le segreterie regionali.

Articoli