Tesseramento 2024

09 Aprile 2024

Una politica del welfare attagliata alla specificità anche per i militari che vivono a Bologna

Acquisiti gli input delle sezioni locali di Bologna, col Coordinamento della Segreteria Regionale Emilia Romagna Maria CIPRI, nella mattinata del 5 Aprile us si è tenuto un informale e proficuo scambio di opinioni tra il Segretario Nazionale del S.A.M. Mauro Mastrototaro e il Capo gruppo consiliare della Lega Matteo Di Benedetto.

In tale contesto, dopo aver manifestato la propria soddisfazione relativamente alla nascita delle Associazioni Professionali a Carattere Sindacale Militari, Di Benedetto ha ben accolto  le proposte del SAM ER in merito alle note piaghe che affliggono i militari di stanza in centri come Bologna.

Si è discusso dell’elevato costo della vita e in particolare delle soluzioni abitative al pari delle difficoltà logistiche e il costo del pendolarismo di chi è costretto a prender casa in zone periferiche.

Concordanti anche su alcune soluzioni che potrebbero calmierare tali problematiche. A cominciare dalla possibilità di veder destinare ai militari di stanza sotto le 2 torri, delle quote di alloggi popolari. Altresì permettere la circolazione gratuita sui mezzi pubblici cittadini ai militari che si spostano da e per le caserme sul territorio comunale.

Immediato il riscontro del Consigliere che già nel primo pomeriggio del 5 aprile ha fatto sapere di aver già predisposto delle interrogazioni da presentare nei prossimi Consigli.

Il S.A.M. dal suo canto continua nell’azione di sviluppo dei rapporti con chiunque si mostri sensibile alle condizioni di vita dei militari.

Articoli