Home » News » Video Audizione del S.A.M. presso la 4^ Commissione Difesa del Senato della Repubblica

Video Audizione del S.A.M. presso la 4^ Commissione Difesa del Senato della Repubblica

In data 22 Ottobre 2020, presso la 4^ Commissione Difesa del Senato della Repubblica, si è svolta l’audizione dei Sindacati Militari in merito alla proposte di legge approvata alla Camera dei Deputati. Antonino DUCA in qualità di Segretario Generale Aggiunto del Sindacato Autonomo dei Militari ha espresso la nostra idea di libertà sindacale che riteniamo non può essere meno di quella “separata” in essere alla Polizia di Stato. In quella sede non ha potuto fare a meno di esprimere le nostre perplessità sul disegno di legge approvato già da un ramo del Parlamento che, allo stato attuale, presenta delle criticità tanto da far pensare ad un non reale evoluzione in tema di diritti per i Militari.

C’è bisogno di una seria analisi nel merito. Allo stato attuale la norma in questione non permette un reale esercizio del diritto di associazione sindacale.

Ci domandiamo a che serve? A chi serve? A che serve trovarsi con un soggetto che ha un attività compressa? A che serve o a chi serve porre limiti sulle percentuali interne e dover deputare alla stesso soggetto sindacale la responsabilità di negare un diritto ad una persona che ha voglia di avvicinarsi? Perché un domani vi dovrebbe essere sul tavolo negoziale un evidente squilibrio in tema di rappresentativa con le forze di polizia ad ordinamento civile e soprattutto all’inizio quasi nulla? Perché non il giudice ordinario in materia di condotta antisindacale? Qual è il motivo per il quale un militare dovrebbe avvicinarsi a qualsivoglia soggetto sindacale che, nella sostanza e per molti aspetti, può essere considerato una Rappresentanza Militare a pagamento?

Tali domande e perplessità sono attuali e sono le domande che ogni giorno si pongono migliaia di colleghi in ogni caserma di questo meraviglioso paese, non riconoscere queste perplessità significa non avere una piena visione della realtà e “vendere” un prodotto di fatto vuoto e fatto di proclami...Noi del SAM non lo faremo mai.